Il ragazzo con gli occhiali rossi respira storie di legno sin da infante e vanta una tradizione di restauratori da ben tre generazioni. Suo nonno, insieme al fratello, avviò l’attività negli anni 20’ in una piccola bottega artigiana dove si creavano esclusivamente manufatti in legno. Angelo, il primogenito del nonno e padre del nostro Antonio, apprese la tecnica necessaria per diventare Mastro di Bottega e ottenne il diploma alla scuola serale di disegno. La passione di Angelo per le cose fatte a mano, lo porteranno ad aprire una bottega di restauro e arredi su misura in legno, utilizzando tecniche e strumenti antichi.
Antonio De Piccoli, il figlio, dopo una breve parentesi universitaria, si appassiona e sceglie il lavoro del padre. Intraprende quindi la propria formazione, integrando gli insegnamenti pratici di Angelo con gli insegnamenti di scuole di restauro a Firenze ( Palazzo Spinelli), a Venezia (Centro Europeo del Restauro all’isola di San Servolo), corsi serali di intaglio e restauro del legno, corsi di storia dell’antiquariato del mobile a Treviso e corsi di perfezionamento della tecnica dell’intarsio.
ANTONIO de Piccoli nel 1999 subentra al padre come titolare dell’attività di restauro di mobili e serramenti antichi con competenza e professionalità. Non manca, la nicchia Vintage e il recupero industriale, dove esprime un’originalità nel proporsi.